Project Fi lancerà Google come operatore mobile



Project Fi è il nuovo progetto targato Google che permetterà cosi di diventare operatore mobile grazie alla partnership con T-Mobile e Sprint.
Inizialmente il servizio funzionerà solo negli Stati Uniti, a chi possiede un Nexus 6 e a tutti quei Smartphone Android realizzati in collaborazione con Motorola Mobility ma, la società non nega l'idea di espandersi anche in altri paesi e telefoni.

La funzione di Project Fi è quella di essere un operatore virtuale di rete mobile (MVNO) allacciando la sua frequenza radio su altri operatori (In questo caso T-Mobile e Sprint) in cambio di denaro come "affitto di rete". I clienti pagheranno solo i dati che consumano ottenendo indietro solo il denaro speso per il loro abbonamento se non hanno consumato GB a loro disposizione.
Per 20 dollari al mese ottenete tutte le cose fondamentali (telefonate, SMS, WiFi e copertura internazionale roaming in oltre 120 paesi), a questo si aggiunge una tariffa base di 10 dollari per ogni GB per i dati cellulari, da usare negli Stati Uniti o all’estero. 1 GB costa 10 dollari al mese, 2 GB costano 20 dollari al mese, 3 GB 30 dollari al mese e così via. Visto che è difficile prevedere l’effettivo utilizzo dei dati, otterrete dei crediti per tutto il traffico dati non fruito. Per esempio: avete scelto di spendere 30 dollari al mese per 3 GB e ne avete usati solo 1,4 GB lo scorso mese; in questo caso otterrete indietro 16 dollari, pagando quindi solo quello che usate.
Altra peculiarità di Project Fi è il passaggio da Wi-Fi a Dati Mobile rapidamente anche mentre stai effettuando una telefonata. In oltre il numero di telefono si sincronizzerà con altri dispositivi grazie al nostro account Google nel caso in cui non abbiamo il nostro Smartphone a portata di mano possiamo usare il nostro PC o Tablet che utilizzi Android.
Questa idea, afferma Google è di uscire dai canoni delle classiche compagnie telefoniche (Sopratutto nei Stati Uniti dove i piani abbonamento spesso sono costosi) per sperimentare un servizio alternativo.
Project Fi si baserà inizialmente sul sistema degli "Inviti" (Tecnica usata già per Inbox) permettendo a Google di monitorare quanti utenti ne fanno uso.
Nell'attesa di un possibile arrivo anche in Europa e in Italia, godiamoci il video.



Share on Google Plus

About Unknown

Posta un commento