[Guida] Come pulire perfettamente lo smartphone senza danneggiarlo - Tuttoxandroid

Breaking

24 aprile 2016

[Guida] Come pulire perfettamente lo smartphone senza danneggiarlo

Ci sono un paio di cose da fare e non durante la pulizia del proprio smartphone e alcune di queste non sono proprio conosciute da tutti. Quindi, se volete pulire il vostro smartphone/tablet basta seguire questa guida di pochi passaggi


Windex, Alcol, o altri detergenti.


In generale è meglio evitare di usare detersivi per la pulizia domestica, se possibile, ma almeno non vanno utilizzati nemmeno uno di questi prodotti per pulire lo schermo dello smartphone, avendo, molti di essi, un rivestimento oleorepellente che evita le tipiche "impronte digitali" sul telefono ed un di qualsiasi detergente per casa potrebbe togliere questo utile strato dallo schermo. 


Anche le superfici metalliche del telefono sono a rischio, infatti prodotti per pulizia con qualsiasi agente sgrassante può comportare danni ai metalli non protetti come l'allumino, lasciando brutte corrosioni. Come sapete molti modelli Android si differenziano per la qualità e la varietà dei materiali impiegati (es. Samsung Galaxy S6, S6 Edge, Galaxy S5, Note 4, Note 3, Huawei, OnePlus, HTC ecc.).
La plastica è un materiale più resistente alle corrosioni e non ha queste limitazioni; quindi se la parte posteriore del telefono è di plastica e un pò sporca basta un goccio di Windex su un tovagliolino di stoffa o di carta, ma attenzione a non farne entrare dentro le fessure.
In caso che abbiate un telefono con il retro di metallo è semplicemente necessario un pò d'acqua (distillata sarebbe meglio) e un fazzoletto.



Salviette inumidite e panni di microfibra

Onestamente questi sono i migliori "utensili" per rimuovere impronte digitale dallo schermo del telefono, ma c'è un avvertimento le salviette inumidite contengono un agente che può rompere il rivestimento oleorepellente, quindi è meglio rimanere sui classici panni di microfibra (quelli per gli occhiali) e un pò di olio di gomito.


Se si usa per parecchi mesi il solito fazzoletto si noterà che perde di efficenza e lascerà sempre di più aloni, questo perchè la stoffa è diventata satura di oli e non riesce più a toglierli dallo schermo, il che significa che è arrivato il momento di comprarne una nuova (qui).

Aria compressa

Ora che il telefono è privo di impronte digitali o striature oleose è arrivato il momento di rimuovere i granelli di polvere, quest'ultimi vanno sempre ad'infilarsi lungo i bordi del vetro e all'interno del telefono stesso. Il modo più facile per sbarazzarsi di loro è con un pò di aria compressa (basta una semplice cannuccia).


Però c'e una piccola precauzione da prendere prima di iniziare: c'è una buona probabilità che si danneggino l'altoparlante e il microfono, quindi bisogna soffiare con attenzione e formando un angolo leggermente parallelo a queste fessure per evitare che l'aria ci entri direttamente.

Pulizia entrata cuffie e altre porte

Probabilmente le zone più colpite dalla polvere sono l'entrata delle cuffie, la porta per la ricarica e le aperture dell'altoparlante e del microfono.Potreste essere tentati di usare uno sutzzicadenti ma attenzione, potrebbe danneggiare i circuiti e componenti vari.
La cosa migliore per la pulizia di queste aree, fino ad ora, è un mastice gommoso progettato specificamente per l'elettronica chiamato Cyber CleanÈ sufficente premerlo delicatamente contro le aperture del telefono e quando si toglie lo sporco rimane appiccicato ad esso.




Posta un commento