Don Bosco Go la risposta a Pokèmon Go



Arriva l'app per i salesiani che invece di catturare i piccoli mostriciattoli permette di catturare i santi! Magari questa app è più adatta ad un pubblico anziano o per i religiosi giocatori di Pokemon Go che si sono stancati di trovare i soliti Pidgey e Rattata in giro per le strade.



Il Collegio di Maria Ausiliatrice di Bernal, in Argentina, ha copiato in qualche modo la Nintendo realizzando un videogioco simile a Pokemon Go: "Don Bosco go"


"Don Bosco go" non sfrutta la tecnologia della realtà aumentata, ma assomiglia molto al gioco tanto amato dai giovani (e non solo). E l'agenzia stampa dei salesiani assicura che si sta lavorando per permettere a tutti i fedeli di giocarci anche su smartphone.

La particolarità di "Don Bosco Go" è che si cerca di catturare santi e non pokemon: Maria Ausiliatrice al posto di Pikachu, Domenico Savio invece di Bulbasaur, nessun combattimento c'è bisogno solo di rispondere a delle domande.

Sarà possibile giocare nel collegio in cui gli alunni potranno catturarli tutti e una volta portata a termine la missione gli alunni dovranno confrontarsi con l’ardua sfida del quiz a 100 domande lanciatagli dallo stesso Don Bosco (l’equivalente di un Pokémon leggendario?).

Il suo inventore non esclude la possibilità che in futuro verrà sviluppata un’applicazione per dispositivi mobile esattamente come lo è oggi l’app Pokémon di fama mondiale








Share on Google Plus

About Roxy Rossi

Posta un commento
Loading...