Come rintracciare un cellulare rubato (RUBRICA IN CERCA DI UN NOME)

Da oggi, voglio portarvi qualche piccola guida per aiutarvi a risolvere i problemi di tutti i giorni, consigliate un nome da attribuire a questa nuova rubrica!


Questo è il primo episodio, della mia nuova rubrica, nella quale vi aiuterò a risolvere i problemi di tutti i giorni, inerenti alla tecnologia, non posso certo risolvere il problema della fame nel mondo!
Oggi, cominciamo questa rubrica col botto! Andremo a vedere come rintracciare il nostro smartphone, qualora ci venisse rubato.
Adesso vi dirò come rintracciare il vostro smartphone Android perduto, o peggio, rubato!

Come prima cosa ti suggerisco di ricorrere all’impiego del servizio Gestione dispositivi Android. Se non ne hai mai sentito parlare sappi che si tratta di un servizio molto simile a Trova il mio iPhone di Apple grazie al quale gli utenti in possesso di uno smartphone Android possono localizzare geograficamente quest’ultimo ed effettuare alcune operazioni da remoto.

Per rintracciare un cellulare Android rubato la prima cosa che devi fare consiste nel fare clic QUI in modo tale poterti collegare al sito Internet Gestione dispositivi Android. A questo punto effettua l'acceso a Google, qualora ti venisse richiesto.

Attendi ora qualche secondo in modo che il dispositivo venga visualizzato su mappa. Per far si che il dispositivo risulti visibile su mappa è indispensabile che questo risulti connesso ad Internet e che abbia la funzione GPS attiva.

Una volta individuato il tuo cellulare Android su mappa oltre a conoscere la posizione attuale del telefono puoi anche scegliere di far emettere un allarme da quest’ultimo, cancellare tutti i dati presenti sulla sua memoria oppure bloccare il dispositivo.


Per far partire l’allarme clicca sul pulsante Fai Squillare due volte consecutive e il dispositivo squillerà ininterrottamente per cinque minuti o fino a che qualcuno non premerà il tasto di accensione. Per cancellare il contenuto del cellulare clicca sul pulsante Cancella per due volte consecutive e dal tuo cellulare saranno eliminate automaticamente app, foto, musica e impostazioni. Tieni presente che in tal caso alcuni dati presenti sulla scheda microSD potrebbero non essere eliminati. Inoltre, al termine dell’operazione la localizzazione remota del device non funzionerà più. Se invece preferisci bloccare il dispositivo pigia sul pulsante Blocca e compila il modulo che ti viene proposto digitando la password da usare per bloccare il telefono nei campi Nuova password e Conferma password. Indica poi un messaggio per il ripristino da visualizzare nella lock screen e un numero di telefono che desideri rendere contestabile da parte di terzi nel caso in cui qualcun’altra dovesse ritrovare il cellulare dopo il furto subito.

Ti ricordo che per eseguire tutte queste funzioni, devono essere abilitate sul telefono le seguenti voci:
  • FUNZIONE GPS
  • CONNESSIONE INTERNET
Se le funzioni sopra elencate non sono attive, non ti resta che bloccare almeno la tua scheda SIM tramite operatore.
Per richiedere il blocco della SIM, contatta il tuo operatore telefonico e chiarisci l'accaduto richiedendo il blocco della scheda. Successivamente potrai chiedere una nuova SIM e recuperare sia numero di telefono che credito residuo che avevi sulla scheda presente nel telefono rubato. I numeri per contattare i vari operatori sono i seguenti.

  • TIM – 119 (o puoi bloccare la scheda direttamente dal sito TIM). 
  • Vodafone – 190
  • Wind – 155
  • Tre – 800 832 323


Share on Google Plus

About Luca Crocco

Posta un commento
Loading...