Play Store di Google non funziona più: come risolvere? - Tuttoxandroid

Breaking

1 ottobre 2017

Play Store di Google non funziona più: come risolvere?

Tutti conosciamo Google Play Store: è l'applicazione di cui ogni smartphone Android è dotato sin dall'inizio. Il suo scopo è quello di fare da "tramite" tra ogni utente e tutte le applicazioni del panorama Android che si possono scaricare.Tuttavia, non è un fatto tanto raro che il Google Play Store smetta di funzionare improvvisamente e non si apre più, lasciandoci nel'impossibilità di scaricare l'app che volevamo tanto. Nonostante non si possa ripristinare il Play Store di Google, esistono alcuni trucchi che si possono utilizzare per far tornare a far svolgere le sue funzioni a un Play Store che non funziona. 


Perché il Play Store non si apre?
Sono diverse le cause che potrebbero portare il vostro Play Store a non aprirsi e quindi funzionare, e in questo articolo vi proponiamo le soluzioni più comuni che gli utenti utilizzano per far funzionare di nuovo il Play Store.
Partendo dalle soluzioni più comuni, potete provare a forzare la chiusura del Play Store, riavviare il WiFi o il telefono, e infine inserendo (e poi togliendo subito) la "Modalità Aereo".



Forzare la chiusura del Play Store
All'inizio potrebbe sembrare una soluzione banale, ma tante volte su Android è sufficiente una semplice chiusura forzata per sistemare il problema. Per effettuare tale procedura, vi basterà aprire le impostazioni del vostro smartphone, cercare la voce "Applicazioni", cercare il "Google Play Store", aprirlo, e cliccare su "Forza Arresto" nella finestra che vi appare. 

Riavviare il WiFi del telefono
Può succedere che un improvviso malfunzionamento della connessione WiFi porti il Play Store a non funzionare. Per provare a risolvere la situazione, vi basterà tirare giù la tendina delle notifiche, cercare l'icona "WiFi" e quindi cliccarvi sopra, per disattivare la suddetta funzione. Una volta fatto ciò, potete tranquillamente riattivare il WiFi e vedere se il problema è stato risolto. Se la procedura non ha funzionato, provate anche a riavviare ed eventualmente resettare il router della vostra connessione domestica. Se hai delle impostazioni Proxy o VPN attive, prova a disabilitarle. Per fare ciò devi andare nelle impostazioni, aprire la voce "WiFi" e, dopo aver tenuto premuta la tua rete WiFi, clicca su "Modifica". A questo punto recati su "Avanzate" e disattiva il Proxy. Per quello che riguarda invece il VPN, basta andare nella sezione "Wireless e Reti", cercare ed aprire la voce "Altro" e da lì disattivare il VPN.

Usare la Modalità Aereo 

Sicuramente è una soluzione insolita, ma è molto probabile che funzioni qualora stiate usando la vostra connessione dati, anziché una connessione WiFi. Per metterla in atto, vi basta ancora una volta abbassare la tendina delle notifiche e cercare l'icona a forma di aeroplano, per poi cliccarci sopra in modo da attivarla. Subito dopo che l'avete attivata potete cliccare di nuovo, per disattivarla: in questa maniera la connessione dati verrà ripristinata, forse portando alla risoluzione del problema.

Riavviare il Telefono 
Qualora il vostro Play Store continuasse a non funzionare, potete provare la soluzione più banale di tutte: riavviare lo smartphone. Per far ciò basta tener premuto il tasto di spegnimento del vostro dispositivo, e aspettare che sia completamente spento. Una volta che avete fatto ciò, potete riaccenderlo, e controllare il funzionamento del Play Store.

Se nessuna delle soluzioni qui sopra proposte ha funzionato per voi, non demordete! Ci sono ancora alcuni espedienti che potete attuare.


Cancellare la memoria Cache del Play Store


Qualora non sapessi cos'è questa memoria Cache, cercherò di spiegartela in maniera semplice: è un tipo di memoria che viene utilizzata dal sistema operativo per rendere più veloce l'apertura e l'utilizzo di alcune applicazioni, perché in essa si salvano dei dati che altrimenti andrebbero "ricercati" a ogni utilizzo dell'applicazione. Tuttavia, può succedere che nel processo di creazione di questa memoria Cache, ci siano degli errori, che spesso portano al malfunzionamento di alcune app: in questo caso il Play Store. Per risolvere, devi semplicemente recarti nelle impostazioni del tuo dispositivo, cercare la voce "Applicazioni" e aprire "Google Play Store" nell'elenco che ti si presenta. A questo punto, basta premere su "Svuota Cache" e il gioco è fatto.  Se questo metodo non funziona, puoi anche usare la voce "Cancella Dati", ricorda però che in tal caso dovrai probabilmente effettuare di nuovo l'accesso al Play Store. 

Google Play Services
Google Play Services, qualora non la conoscessi, è l'applicazione che permette al Sistema di interagire con le "Google Apps". Tuttavia, a volte può essere interessata da malfunzionamenti, che quindi portano altre applicazioni a non funzionare. Puoi, per risolvere, provare a cancellare la Cache anche di questa applicazione (con il metodo che ti abbiamo spiegato sopra). Se non funziona puoi eseguire, dalla stessa schermata, il Ripristino dell'applicazione alla sua versione precedente

Ripristino del Play Store a versione precedente
Un'altra soluzione che potresti tentare, qualora il Play Store di Google non si apra, è quella di ripristinare il Play Store a una sua versione precedente, ciò va fatto perché, come già detto, non è possibile disinstallare completamente il Play Store, per reinstallarlo da capo. Come spiegato sopra, per eseguire tale procedura, devi cercare la voce "Applicazioni" nelle impostazioni del telefono, trovare "Google Play Store" e premere sulla voce "Ripristina versione precedente" oppure "Disinstalla aggiornamenti".

Ripristino impostazioni di fabbrica
Se nessuna delle soluzioni precedenti ha funzionato per te, ce n'è solo una che funzionerà: ripristinare il tuo dispositivo alle impostazioni di fabbrica. Ma cosa vuol dire? Ripristinare alle impostazioni di fabbrica vuol dire formattare il telefono, per eliminare tutte le app non di Google e qualsiasi impostazione abbiate inserito: praticamente, come suggerisce il termine, è come avere il telefono con la stessa configurazione di quando l'avete acceso per la prima volta. Molti smartphone permettono di avviare la procedura semplicemente dalle impostazioni del vostro dispositivo. Qualora non trovaste questa impostazione, potete semplicemente cercare su Google "Ripristino impostazioni di fabbrica <Modello del vostro telefono>", trovando così il risultato più adatto a voi. 

ATTENZIONE! Questa procedura porta alla perdita di tutti i dati: infatti, vi consigliamo di effettuare un backup di tutti i dati importanti (Foto, video, contatti ecc...) prima di eseguire la procedura.


Posta un commento