Il sistema operativo Google Fucsia supporterà le applicazioni Android!? Che succede? - Tuttoxandroid

Breaking

29 aprile 2018

Il sistema operativo Google Fucsia supporterà le applicazioni Android!? Che succede?


Fuchsia OS è il sistema operativo open source supportato da Google già da qualche anno. Questo sistema sviluppato in parallelo con Android e Chrome OS, sembra supportare le estensioni .apk proprio come il robottino verde ma senza l'utilizzo di una base Linux.



Molti pensano che Google Fucsia sia il sostituto di entrambi i sistemi operativi attualmente offerti dalla casa di Mountain View. Sarà un singolo software con una tale maturità in grado di supportare queste due grandi piattaforme. Certo, non ci sono informazioni che lo confermano, ma sarebbe un grosso passo verso Apple e Microsoft che già contano sulla crazione di un ecosistema. Già dalle prime versioni di Google Fucsia, ci sono dei riferimenti, anche molto importanti, ad Android Open Source Project, conosciuto come AOSP. Questo, ci lascia indizi sul futuro di questo sistema operativo basato sul kernel Zircon. Inoltre, suggerisce la possibilità che Fuchsia possa supportare app Android.

Per l'utenza media questa notizia non è così entusiasmante, ma per gli appassionati, si parla di una svolta. Da qualche giorno è possibile raccogliere tutte le informazioni che appaiono dal sistema operativo Fuchsia. La scoperta è stata fatta da un utente XDA, affermando che fornirà il supporto per il kernel Zircon con Android Runtime. Ciò indica la possibilità che, in modo nativo, Fucsia sia compatibile con le applicazioni Android.
O almeno, molti utenti XDA ne sono sicuri.



Questa scoperta non deve significare per forza che il sistema operativo Fuchsia sarà compatibile con le applicazioni Android fin dall'inizio. A meno che, il piano di Google è quello di sostituire Android con sistema operativo Fuchsia. Non ci sono notizie ufficiali ma come detto in precedenza, Fucsia potrebbe diventare un sistema operativo in grado di unire Android e Chrome OS e sostituirli entrambi. E infine, uno sviluppatore di nome Arter97, afferma che Fuchsia avrà il supporto delle applicazioni in modo nativo, ma richiederà un livello di Linux sul nucleo del sistema operativo e, come già detto, Google non vuole.

Fateci sapere la vostra nei commenti.

Continuate a seguirci e non dimenticate di lasciare un mi piace sulla nostra pagina Facebook.




Posta un commento