Questo è lo smartphone più sicuro del 2018: e per quale motivo? - Tuttoxandroid

Breaking

21 aprile 2018

Questo è lo smartphone più sicuro del 2018: e per quale motivo?

La sicurezza in tema di tecnologia è sicuramente uno degli aspetti più importanti agli occhi dei consumatori. Andiamo a vedere in questo articolo qual è lo smartphone più sicuro del 2018. Non avevamo dubbi che la sicurezza fosse un optional appartenente a qualche azienda pionieristica nel settore. Ma dopo aver esaminato e confrontato diversi modelli, siamo in grado di certificare che Google fornisce i più alti standard di sicurezza.


In effetti, gli smartphone di Google hanno diversi vantaggi che si differenziano dagli altri terminali. I modelli Pixel 2 e Pixel 2 XL, ad esempio, sono stati progettati con elevati standard di sicurezza e, grazie a questo, possono essere definiti come i telefoni più sicuri nel 2018. Sapete il perché?

Perché i Google Pixel sono gli smartphone più sicuri del 2018

Come evidenziato dagli autori di Android Central, Pixel 2 e Pixel 2 XL sono gli Smartphone che garantiscono più sicurezza perché Google ha un monitoraggio tramite un software di scansione che identifica e blocca tutti i contenuti dannosi. Questo sistema è anche responsabile della protezione dello smartphone dalle vulnerabilità della sicurezza pubblica.


Allo stesso modo, entrambi i dispositivi vengono costantemente aggiornati . Grazie a questo, le patch di sicurezza possono fare il loro lavoro e proteggere il terminale in modo impeccabile.

Il sito rivela inoltre che, grazie alla natura open source di Android e del team di sicurezza Android, Google Pixel 2 e Pixel 2 XL possono essere i migliori dispositivi sul mercato in termini di sicurezza e privacy.



All'interno dell'ecosistema Android, Google è il più veloce ad aggiornare i propri telefoni e questo offre loro nuove funzioni e sistemi di sicurezza. In generale, ci sono marchi come Huawei e Samsung che impiegano mesi per aggiornare i propri terminali, mentre Google impiega solitamente settimane e anche pochi giorni per farlo. Secondo uno studio, nessun costruttore che monta il sistema operativo di Google aggiorna la sicurezza oltre i 24 mesi. Apple arriva al massimo a 40 mesi. Questo è un vero e proprio problema, dato che 1 telefono su 2 è a rischio. Nello specifico i brand premurosi, che si impegnano a fornire gli update per più di 4 anni dopo il rilascio sono solamente gli iPhone di Apple. HTC invece, si è imposta l'obiettivo di aggiornare qualsiasi device ha a bordo le versioni di Android dalla 6 in poi, ma sono garantiti solo 24 mesi di copertura.

Il nostro auspicio è che anche le altre aziende si uniscano per decidere di aggiornare i loro telefoni con costanza e velocità. E il tuo telefono come è messo? 


Posta un commento