Sfide: Android VS Apple - Tuttoxandroid

Breaking

16 gennaio 2017

Sfide: Android VS Apple

Android VS Apple: vediamo l'idea che il fondatore di Android ha in mente.



Andy Rubin, uno dei volti maggiormente noti per quanto riguarda il campo delle comunicazioni e dell’hi-tech, è il co-fondatore di Android ha aperto un mondo nuovo per la vita degli smartphone non made in Apple.
Ha lasciato aperto il sistema operativo di Google per il suo sviluppo.

Andy Rubin ha fondato da qualche mese una nuova compagnia, Essential, che già si è presentata al mondo attraverso la vetrina del CES 2017 di Las Vegas.
Essential vuole essere il nuovo laboratorio di idee per quanto riguarda il futuro dell’hi-tech e le idee del suo fondatore sono già ben chiare.

"Il primo obiettivo è la creazione di uno smartphone top di gamma che possa competere a tutti gli effetti con l’iPhone"

La società di cui Andy Rubin è CEO (Chief Execuitve Officer), è stata fondata nel novembre del 2015, ed è formata da un team di circa 40 persone, provenienti da realtà come Apple e Google.
Alla fine dello scorso anno, Essential ha registrato il proprio marchio presso l’ufficio brevetti americano, al fine di utilizzarlo per la produzione di smartphone, tablet, accessori smart per la casa, ed un sistema operativo mobile.
Non sappiamo se sarà basato su Android ma quel che sembra certo è che la sua straordinarietà sarà da ricercarsi nella profonda integrazione con algoritmi di intelligenza artificiale.


Ci sono vari rumors dell’hardware dello smartphone.
avrà uno schermo più grande di 5,5″, edge-to-edge e senza bordi superiori né inferiori.
Il bordo sarà in metallo, mentre il retro sarà in materiale ceramico.
Il connettore per la ricarica sarà proprietario e prevederà la possibilità di collegare accessori extra, simili concettualmente ai Lenovo Moto Mods.
Si parla anche di una fotocamera a 360°.
Al vaglio degli ingegneri ci sarebbe anche la possibilità di fornire funzione aggiuntive sulla base della pressione esercitata sullo schermo, come per il 3D Touch di Apple. La produzione dovrebbe essere affidata a Foxconn.

L’obiettivo di Andy Rubin sarebbe quello di lanciare lo smartphone per metà anno ad un prezzo di circa 6-700 euro, piazzandosi di fatto nella fascia alta del mercato della telefonia.
Il progetto sarebbe già stato discusso con i vertici di alcune compagnie telefoniche statunitensi durante il CES 2017 di Las Vegas.
Vedremo se in occasione del MWC 2017 di Barcelona salterà fuori qualche dettaglio in più.




Posta un commento