Xiaomi: tra scelte ritardate e novità (forzate), intanto ecco il successore del Mi Mix



Come da consuetudine, era attesa la pubblicazione dei risultati finanziari di Xiaomi entro la fine di questo mese di gennaio. Tuttavia, stando a quanto pubblicato di recente da diverse fonti del settore, le affermazioni del CEO dell'azienda cinese lasciano pochi spazi all'interpretazione e confermano il fatto che non verranno resi pubblici i conti per il 2016. Una comportamento in contrasto con quanto avvenuto lo scorso anno quando il colosso orientale aveva esternato i propri successi annunciando il raggiungimento di quota 80 milioni di dispositivi distribuiti nel corso del 2015





Volendo ragionare da "malpensanti", potremmo ipotizzare che il 2016 non abbia soddisfatto le aspettative di Xiaomi. Lo stesso CEO Lei Jun, ha infatti involontariamente affermato come l'azienda abbia in qualche modo adottato una strategia che ha portato ad una crescita troppo veloce col conseguente raggiungimento in brevissimo tempo di un profitto difficilmente migliorabile. E se da un lato la crescita esponenziale ha fatto segnare ottimi risultati per un certo periodo di tempo, dall'altro rischia di compromettere obiettivi futuri che verrebbero raggiunti, se già non è stato fatto, in tempi troppo stretti.

 
Considerando tutti questi aspetti è logico attendersi un interessante cambiamento strategico che sarà più orientato all'esperienza di utilizzo, al costumer care e ad un modello di crescita generalmente più sostenibile. Intanto su Geekbench spunta un nuovo modello che potenzialmente ci indica il successore del Mi Mix o la sua versione "mini".













Share on Google Plus

About Salvatore Lamesta

Posta un commento
Loading...