Il 2016 di Xiaomi: una risalita da vero top con tanti(troppi) device






Dopo aver chiuso il 2015 non all'altezza delle aspettative e perdendo la quinta posizione nella Top Five dei produttori mondiali, Xiaomi ha messo la quinta, anzi la sesta, per recuperare il terreno perso nei confronti degli altri brand leader del settore. Il 2016 è stato, così, l'anno della svolta per il colosso cinese che ha sfornato una vastissima gamma di prodotti creando, però, non pochi dubbi agli utenti. 



L'evoluzione in casa Xiaomi vede succedersi: il Redmi 3, il Redmi 3 pro, Redmi Note 3, Redmi Note 3 pro, passando poi attraverso il Mi Max, il Redmi pro, il Redmi Note 4 per finire alla saga dei top di gamma. Tra questi non possiamo non citare il riuscitissimo Mi5 e i più recenti Mi Note 2, Mi5s Plus e il borderless Mi Mix. La strategia del brand cinese si è concretizzata in una palese voglia di avere i propri modelli in tutte le fasce di mercato, partendo da quella economica e finendo con quella dei top. 
 

Dopo una attenta analisi, invece, si evince che tutta questa offerta di dispositivi ha creato molta confusione tra gli utenti che non sapevano scegliere un modello piuttosto che un altro. Tra i vari device Xiaomi quello che più ha colpito è stato il Redmi Note 3 Pro. Grazie al potente Snapdragon 650 e alla stupenda MIUI, l'esperienza con questo telefono risulta più che soddisfacente specie considerando la grande durata della batteria con cui si raggiungono le 8/10h di schermo attivo. Se a questo aggiungessimo anche l'esperienza col modding, non sarebbe una bestemmia dire che il Redmi Note 3 pro sia il BEST-BUY 2016. Passando ai Top di gamma, invece, il Mi5 l'ha fatta da padrone per diversi mesi anche per merito del Soc Snapdragon 820. Dopo i problemi di surriscaldamento del predecessore 810, Qualcomm ha prodotto questo chip dal numero di core ridotti a quattro in architettura Kryo. Scelta azzecatissima considerata la presenza di questo processore in tutti i telefoni di punta di vari brand tra cui, appunto, Xiaomi.



La storia non è cambiata con l'avvento dello Snap 821 che ha monopolizzato il settore dei device di fascia alta in questo fine 2016(Mi5s, Mi Note2, Mi Mix). Detto questo, è sicuramente lecito aspettarsi tante altre novità in questo 2017, magari con meno dispersione di prodotti. Intanto ecco già pronto il Mi6


Share on Google Plus

About Salvatore Lamesta

Posta un commento
Loading...