OnePlus 3: RAM mal gestita o... scelta aziendale? - Tuttoxandroid

Breaking

18 giugno 2016

OnePlus 3: RAM mal gestita o... scelta aziendale?

OnePlus 3 è il nuovo Top di Gamma della casa "+1 Rossa". Prezzo ottimo, hardware in linea col 2016 ma... Che fine hanno fatto i 6 GB di RAM?


OnePlus 3 è uscito da poco ed ha un hardware molto interessante, al prezzo di 400 euro:
  • OS: Android 6.0.1 Marshmallow con UI OxygenOS 3.1;
  • Display: AMOLED da 5,5″ Full HD con Gorilla Glass 4;
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 820 quad core a 64 bit. Due core 1,6 GHz e due a 2,1 GHz;
  • GPU: Adreno 530;
  • RAM: LPDDR4 da 6 GB;
  • Storage: 64 GB non espandibile;
  • Fotocamera posteriore: 16 MP, PDAF, apertura di f/2.0, OIS, EIS, pixel 1,12 μm e video in UHD;
  • Fotocamera anteriore: 8 MP con apertura di f/2.0, EIS, pixel 1,4 μm e video in FHD;
  • Batteria: 3000 mAh non removibile con ricarica rapida Dash Charge;
  • Lettore di Impronte;
  • Doppio microfono;
  • Slider laterale per le priorità delle notifiche;
  • Connettività: LTE Cat. 6, VoLTE;
  • Bluetooth 4.2, USB Type-C, Wi-Fi ac, dual-SIM;
  • Jack audio da 3,5 mm, A-GPS, GLONASS e NFC;
  • Sensori: Hall, accelerometro, magnetometro, giroscopio, prossimità e luminosità;
  • Dimensioni:152,7 x 74,7 x 7,35 mm; peso di 158 g.
Un hardware sicuramente al top ed il primo dispositivo con 6 GB di RAM. Dopo pochissimo tempo però, sono spuntati dei problemi e delle perplessità. Guardate il video prima di proseguire nella lettura.

Come potete vedere, sembra proprio che ci sia qualche problema non certo ignorabile, sul Multi Tasking, ovvero sulla gestione di più app in background all'interno della RAM del OnePlus 3.

Non ci è voluto molto, prima che qualcuno esponesse tale problema; la risposta di Carl Pei , Co-fondatore di OnePlus, è quantomeno "particolare":


Egli afferma, in risposta al tweet, che vogliono usare in modo differente i 6 Giga di RAM presenti nel nuovo top gamma e, continuando a leggere i tweet (cliccate sull'immagine) chi non è soddisfatto può modificare via codice sorgente e compilare manualmente. Una serie di risposte che al sottoscritto non sembrano particolarmente sensate o corrette.

Questo perché, qualsiasi strategia di  sviluppo futuro stiano progettando, attualmente vendono OnePlus 3 con una gestione del Multi Tasking simile ad un device che abbia 2 o 3 Giga di RAM massimi, il che non è sicuramente una bella mossa. Un po' come avere una Ferrari con 300 cavalli e poi limitarla sempre e comunque, a patto di effettuare modifiche manuali.

Fortunatamente esistono i Dev, gli sviluppatori di "terze parti" che per ora suggeriscono, previo sblocco del bootloader e di avere i permessi di root nel device, di usare un gestore file che possa accedere alle cartelle di sistema in scrittura, andare in system/build.prop ed aprirlo come file di testo; infine bisognerà  cambiare il valore di ro.sys.fw.bg_apps_limit=20 in 36 o 42, salvare e riavviare.



Il video è abbastanza diretto e mostra come i processi in background vengano gestiti decisamente meglio, sfruttando completamente la RAM del OnePlus 3, che ricordiamo essere di ben 6 Giga.

Carl Pei afferma che la politica attuata al momento sul OnePlus 3 è per estendere la batteria del dispositivo. E voi, possessori o possibili acquirenti di questo nuovo top gamma, preferireste tenere le cose stanno o modifichereste quel valore per una migliore gestione delle app, ricordando che Android lavora meglio con la RAM piena, piuttosto che libera? Fatecelo sapere nei commenti!


Posta un commento