Lo smartphone non si ricarica? Ecco le cause più comuni



Niente, il vostro smartphone non vuole saperne di caricarsi. Lo tenete per ore collegato al caricabatterie ma come lo scollegate ecco che la batteria sta già precipitando.

Niente panico! Non significa necessariamente che il vostro telefono sia morto! Ecco le cause più comuni di questo fastidioso problema.





L'ingresso USB sporco o intasato

Il primo caso a cui dovremmo pensare è proprio l'ingresso USB, spesso il nostro telefono non carica proprio perchè non avviene contatto col caricabatterie o non è stabile come dovrebbe essere.

Non dovrete far altro che spegnere il dispositivo, togliere la batteria (quando possibile) ed in modo molto delicato, con qualcosa di molto piccolo, ad esempio uno stuzzicadenti, muovete delicatamente la piccola levetta che trovate nell'ingresso USB. Mi raccomando siate cauti! Reinserite la batteria, accendete il dispositivo e provate a caricarlo. Nove volte su dieci questa procedura risolverà il problema.


Il cavo del caricabatterie è danneggiato

Spesso movimenti ripetitivi e posizioni di tensione possono danneggiare le componenti interne del cavo dell'alimentatore. Ciò comporta si che il caricabatterie venga rilevato, ma che non carichi a dovere.

Se non volete sostituirlo potete sempre usare il cavo di un altro vostro dispositivo con la stessa uscita USB.


L'adattatore è difettoso

Se il cavo USB funziona perfettamente perchè lo avete testato con un altro smartphone, allora forse è l'adattatore a fare cilecca. A forza di connettervi il cavo, il port USB dell'adattatore potrebbe consumarsi e non fare contatto come dovrebbe. Provate diverse combinazioni di cavi/adattatori (sicuramente ne avrete più d'uno in casa) per vedere se è un problema di adattatore o smartphone. Infine, assicuratevi di provare diverse prese a muro per assicurarvi che non siano proprio queste la causa del problema.




Se tutte queste opzioni non han risolto il problema allora potete tentare di ricalibrare la batteria .




Se le avete provate tutte, senza ottenere alcun risultato, il problema potrebbe essere legato alla batteria. Prima di sostituirla però, perchè non provate a calibrarla? Il processo di calibratura è semplicissimo e consiste nel correggere i valori corrotti di Battery Stats, il file che indica la capacità della batteria e lo status della carica.
Il sistema operativo Android integra un file denominato Battery Stats che indica la capacità della batteria e ci mette in allerta sullo status della sua carica. Il guaio è che questo file alcune volte viene corrotto ed inizia a mostrare dati non reali che compromettono il funzionamento del dispositivo: lo smartphone si spegne prima che la batteria si sia realmente scaricata oppure, una volta raggiunto il 100% di carica, staccato dal caricatore, in poche ore è nuovamente scarico. Calibrare la batteria significa quindi correggere i valori di Battery Stats e mettere fine a questo dramma.


E se tutte queste opzioni non han fruttato alcun risultato...ahimè è tempo di comprare una batteria nuova !


Share on Google Plus

About Penny Du

Posta un commento
Loading...