Google Fiber: un nuovo tipo di connessione a banda larga che stenta a decollare

Craig Barratt, CEO di Google Fiber, ha lasciato il proprio incarico dopo tre anni. I motivi del congedo non sono noti ufficialmente, ma sembra che il progetto abbia subito una battuta d'arresto per quanto riguarda l’espansione in altre città degli Stati Uniti. Ma andiamo a vedere di cosa si occupa il servizio.
Google Fiber è una sperimentazione delle infrastrutture della rete a banda larga che utilizza la fibra ottica nelle cittadine del Kansas e Missouri. L’ubicazione fu divisa tra circa 1100 città per cosi diventare un primo destinatario di tale tecnologia. Nel 30 Marzo 2011 Google dichiarò idonea alla sperimentazione la cittadina di Kansas City


Dopo aver costruito tale infrastruttura nel Luglio 2012,  Google ne annunciò i prezzi. Una prima opzione è quella di Internet gratis a banda larga pagando solo 30$ di attivazione una tantum.
Una seconda opzione con 1 Gbps (GigaByte Per Secondo) per 70$ al mese con vari servizi per la TV tra i quali Network box, TV box e Storage box ed un tablet nexus con 120$ al mese, il servizio  internet comprende 1 Tb (Terabyte) di archiviazione su google drive mentre il servizio televisivo comprende 2 Tb per google drive e DVR (registrazione fino 8 spettacoli televisivi o film in simultanea). L’opzione televisiva comprenderà un Nexus 7 che ne permetterà l’uso come telecomando.
Il google fiber è in fase di sperimentazione ed ha come obiettivo di raggiungere la velocità di 10 Gbps, a distanza di qualche anno potrebbe addirittura approdare in Italia.




Share on Google Plus

About Alessio Giannessi

Posta un commento
Loading...